Happy Friday

RIPARTIRE

23.08.2019

Ibiza è un’isola magica e quest’anno lo è stata ancora di più. Ho staccato totalmente dal lavoro e mi sono goduta la compagnia di amici storici e nuove conoscenze. Ho trovato un feeling perfetto con le persone con cui ho condiviso questi momenti e non potevo chiedere davvero di più.

Vi avevo parlato di come anni fa per me le vacanze fossero fonte di stress e preoccupazione. Uscire dalla mia routine era praticamente un incubo e non riuscivo mai a godermi il momento. So che per molte di voi è stato così, me ne avete parlato nei check, in community e nei direct. Sapete quanto tengo a questi argomenti, perché io per prima li ho vissuti e mi hanno fatto male. I messaggi che vi lancio ogni giorno arrivano dalle mie esperienze che so essere condivise, perché siamo donne e per quanto diverse, abbiamo sempre qualcosa in comune. Ma se c’è una cosa che posso assicurarvi è che, se ci connettiamo davvero con noi stesse, se ci ascoltiamo da dentro, le cose si evolvono, cambiano davvero, e per farlo è fondamentale conoscersi, ma anche soprattutto mettersi in gioco. Così dopo diversi mesi a Las Palmas da sola, avevo voglia di divertirmi, lasciando indietro tutte le preoccupazioni e questo mi ha permesso di fare cose mai fatte, vivendo a pieno ogni giorno e riuscendo dopo diversi anni, a staccare completamente dal lavoro.

Ecco perché ieri, mentre salivo sull’aereo che mi ha riportata a casa, sorridevo, grata di ciò che è stato, ma soprattutto di ciò che mi aspetta. Ebbene sì, io sono felice di tornare a casa, al lavoro e alla mia routine. Quando parlo di routine, non intendo solo alimentazione e allenamento, perchè queste vengono naturali quando stiamo bene, ma della mia quotidianità: il mio ufficio, il mio lavoro, la mia casa, i miei rituali e soprattutto il mio GORDITO!

Staccare infatti ci aiuta a comprendere meglio quello che abbiamo costruito, ma anche quali sono le trappole che l’abitudine ci porta a creare. Ho analizzato con distacco ciò che mi aveva reso stanca, che mi aveva fatto accumulare stress, portandomi a domandarmi: voglio continuare a lavorare a ritmi serrati che mi hanno portata a saturazione prima della partenza o voglio ripartire imparando dagli errori? È chiaro che la risposta è la seconda, ma concretizzare l’azione non è certo semplice. Questi sono mesi importanti che voglio affrontare al meglio e per farlo è stato necessario ripercorrere i mesi passati comprendendo quali strategie attuare per lavorare con più respiro, senza rincorrere ogni giorno le cose da consegnare.

Come? Dai.. ormai dovreste saperlo: ponendosi le giuste domande. Quali? Lo scoprirete nel SGPMag di Settembre dove ho parlato proprio dei NUOVI INIZI, non come i soliti buoni propositi che si abbandonano dopo poco, ma come un percorso che avviene a piccoli passi, attraverso le giuste domande e la corretta organizzazione. Solo attraverso un’introspezione importante e una consapevolezza di ciò che si vuole potremo raggiungere ciò che desideriamo. Se ti senti bloccata, se pensi che le cose non vanno come vorresti e sei tremendamente stressata dal rientro al lavoro, non andare in panico, fermati e analizza la situazione.

Prima di SGP non ero certo la persona più felice di tornare a Milano, non per il lavoro in sé, che ho sempre amato, ma per i ritmi e le dinamiche che in alcuni posti di lavoro proprio facevo fatica a tollerare. È stato un processo lungo, intenso e a tratti doloroso, ma quando finalmente capiamo ciò che davvero vogliamo, credetemi che troviamo sempre le strategie e modalità per ottenerlo.

Happy Friday

RIPARTIRE

23.08.2019

Ibiza è un’isola magica e quest’anno lo è stata ancora di più. Ho staccato totalmente dal lavoro e mi sono goduta la compagnia di amici storici e nuove conoscenze. Ho trovato un feeling perfetto con le persone con cui ho condiviso questi momenti e non potevo chiedere davvero di più.

Vi avevo parlato di come anni fa per me le vacanze fossero fonte di stress e preoccupazione. Uscire dalla mia routine era praticamente un incubo e non riuscivo mai a godermi il momento. So che per molte di voi è stato così, me ne avete parlato nei check, in community e nei direct. Sapete quanto tengo a questi argomenti, perché io per prima li ho vissuti e mi hanno fatto male. I messaggi che vi lancio ogni giorno arrivano dalle mie esperienze che so essere condivise, perché siamo donne e per quanto diverse, abbiamo sempre qualcosa in comune. Ma se c’è una cosa che posso assicurarvi è che, se ci connettiamo davvero con noi stesse, se ci ascoltiamo da dentro, le cose si evolvono, cambiano davvero, e per farlo è fondamentale conoscersi, ma anche soprattutto mettersi in gioco. Così dopo diversi mesi a Las Palmas da sola, avevo voglia di divertirmi, lasciando indietro tutte le preoccupazioni e questo mi ha permesso di fare cose mai fatte, vivendo a pieno ogni giorno e riuscendo dopo diversi anni, a staccare completamente dal lavoro.

Ecco perché ieri, mentre salivo sull’aereo che mi ha riportata a casa, sorridevo, grata di ciò che è stato, ma soprattutto di ciò che mi aspetta. Ebbene sì, io sono felice di tornare a casa, al lavoro e alla mia routine. Quando parlo di routine, non intendo solo alimentazione e allenamento, perchè queste vengono naturali quando stiamo bene, ma della mia quotidianità: il mio ufficio, il mio lavoro, la mia casa, i miei rituali e soprattutto il mio GORDITO!

Staccare infatti ci aiuta a comprendere meglio quello che abbiamo costruito, ma anche quali sono le trappole che l’abitudine ci porta a creare. Ho analizzato con distacco ciò che mi aveva reso stanca, che mi aveva fatto accumulare stress, portandomi a domandarmi: voglio continuare a lavorare a ritmi serrati che mi hanno portata a saturazione prima della partenza o voglio ripartire imparando dagli errori? È chiaro che la risposta è la seconda, ma concretizzare l’azione non è certo semplice. Questi sono mesi importanti che voglio affrontare al meglio e per farlo è stato necessario ripercorrere i mesi passati comprendendo quali strategie attuare per lavorare con più respiro, senza rincorrere ogni giorno le cose da consegnare.

Come? Dai.. ormai dovreste saperlo: ponendosi le giuste domande. Quali? Lo scoprirete nel SGPMag di Settembre dove ho parlato proprio dei NUOVI INIZI, non come i soliti buoni propositi che si abbandonano dopo poco, ma come un percorso che avviene a piccoli passi, attraverso le giuste domande e la corretta organizzazione. Solo attraverso un’introspezione importante e una consapevolezza di ciò che si vuole potremo raggiungere ciò che desideriamo. Se ti senti bloccata, se pensi che le cose non vanno come vorresti e sei tremendamente stressata dal rientro al lavoro, non andare in panico, fermati e analizza la situazione.

Prima di SGP non ero certo la persona più felice di tornare a Milano, non per il lavoro in sé, che ho sempre amato, ma per i ritmi e le dinamiche che in alcuni posti di lavoro proprio facevo fatica a tollerare. È stato un processo lungo, intenso e a tratti doloroso, ma quando finalmente capiamo ciò che davvero vogliamo, credetemi che troviamo sempre le strategie e modalità per ottenerlo.

Articoli correlati

Happy Friday

RICOMINCIA DA TE

03.09.2021

Leggi

Happy Friday

FAI DELLA TUA FRAGILITÀ LA TUA FORZA

13.12.2019

Leggi

Happy Friday

INSIEME, TENENDOCI PER MANO

12.10.2018

Leggi

Articoli correlati