Le storie di SGP

Margherita

04.02.2021

“Una parte di me ha sempre creduto nella rinascita.

Luglio 2019 è stato per me un mese di forti emozioni e quel mese è stato come una sorta di giro di boa. Ero stanca di tutto, di non riconoscermi più allo specchio, di non sapere più che obbiettivi raggiungere.

 
Era sera e stanca dal lavoro mi metto sul letto molto presto, capito sulla pagina di Selene, in particolare ricordo che mi soffermai su delle foto o meglio, sulle didascalie. Selene, con le sue parole, dava voce e ascolto a quella parte di me che credeva ancora nella rinascita. Mi sono illuminata. Senza pensarci troppo mi sono subito iscritta alla lista d’attesa per SGPnutrition.
 
Quando arrivò il mio turno iniziai ad avere paura.
 
Diventare chi avrei voluto da sempre essere mi faceva paura, significava lasciar andare tanti meccanismi che non mi facevano stare bene ma mi facevano sentire al sicuro.
 
SGPnutrition non è solo un programma alimentare ma un vero e proprio percorso in cui lavorare sulle proprie credenze e convinzioni. Sui propri limiti e sui propri punti di forza.
 
Nei primi mesi ho fatto fatica a entrare nel meccanismo, infatti non tardavano ad arrivare i vecchi automatismi, iniziavo a procrastinare e tutto era diventato più lento. Vedevo ancora più lontana la me che sarei voluta diventare. Ho fatto fatica a lasciar andare.
 
L’arrivo del lockdown ha in un primo momento rafforzato ciò che stavo vivendo, le scuse aumentavano di giorno in giorno ed io non riuscivo più a riconoscermi. Poi una mattina mi sveglio e mi capita di leggere una frase: “La vita è per il 10% ciò che ti accade e per il 90% come reagisci” e da qui tutto è iniziato davvero.
 
Sentivo che qualcosa in me era cambiato. Non avevo nessuna intenzione di sprecare questa occasione. SGP si stava prendendo cura di me ancor prima che io stessa lo facessi. Mi sono resa conto che a volte guardavo la vita come da dentro un cannocchiale. Mi focalizzavo sui particolari e perdevo completamente di vista tutto il senso. È questo che più mi faceva paura, non trovare più un senso in quello che facevo.
 
SGP per me è stato come aprire l’altro occhio e accorgermi che si, quel particolare esisteva ed aveva un senso ad esistere, ma era altrettanto importante tutto il resto del quadro. Non mi rendevo conto che quel particolare era parte di una disegno più grande. SGP è stato il mezzo per il quale sono ritornata a prendermi in considerazione, a prendermi cura di me. Mi ha messo a disposizione degli strumenti: dalla Nutrizionista, ad una Coach, ad una Community. Toccava a me metterli in pratica ma prima di tutto crederci.
 
Credere che le cose potevano effettivamente cambiare. Mi sono innamorata del processo. Oggi mi sento sulla giusta strada ed il bello è che ho appena iniziato. Sono grata alla vita di essermi scelta.”

SGProgram by Selene Genisella

SGProgram by Selene Genisella

Le storie di SGP

Margherita

04.02.2021

“Una parte di me ha sempre creduto nella rinascita.

Luglio 2019 è stato per me un mese di forti emozioni e quel mese è stato come una sorta di giro di boa. Ero stanca di tutto, di non riconoscermi più allo specchio, di non sapere più che obbiettivi raggiungere.

 
Era sera e stanca dal lavoro mi metto sul letto molto presto, capito sulla pagina di Selene, in particolare ricordo che mi soffermai su delle foto o meglio, sulle didascalie. Selene, con le sue parole, dava voce e ascolto a quella parte di me che credeva ancora nella rinascita. Mi sono illuminata. Senza pensarci troppo mi sono subito iscritta alla lista d’attesa per SGPnutrition.
 
Quando arrivò il mio turno iniziai ad avere paura.
 
Diventare chi avrei voluto da sempre essere mi faceva paura, significava lasciar andare tanti meccanismi che non mi facevano stare bene ma mi facevano sentire al sicuro.
 
SGPnutrition non è solo un programma alimentare ma un vero e proprio percorso in cui lavorare sulle proprie credenze e convinzioni. Sui propri limiti e sui propri punti di forza.
 
Nei primi mesi ho fatto fatica a entrare nel meccanismo, infatti non tardavano ad arrivare i vecchi automatismi, iniziavo a procrastinare e tutto era diventato più lento. Vedevo ancora più lontana la me che sarei voluta diventare. Ho fatto fatica a lasciar andare.
 
L’arrivo del lockdown ha in un primo momento rafforzato ciò che stavo vivendo, le scuse aumentavano di giorno in giorno ed io non riuscivo più a riconoscermi. Poi una mattina mi sveglio e mi capita di leggere una frase: “La vita è per il 10% ciò che ti accade e per il 90% come reagisci” e da qui tutto è iniziato davvero.
 
Sentivo che qualcosa in me era cambiato. Non avevo nessuna intenzione di sprecare questa occasione. SGP si stava prendendo cura di me ancor prima che io stessa lo facessi. Mi sono resa conto che a volte guardavo la vita come da dentro un cannocchiale. Mi focalizzavo sui particolari e perdevo completamente di vista tutto il senso. È questo che più mi faceva paura, non trovare più un senso in quello che facevo.
 
SGP per me è stato come aprire l’altro occhio e accorgermi che si, quel particolare esisteva ed aveva un senso ad esistere, ma era altrettanto importante tutto il resto del quadro. Non mi rendevo conto che quel particolare era parte di una disegno più grande. SGP è stato il mezzo per il quale sono ritornata a prendermi in considerazione, a prendermi cura di me. Mi ha messo a disposizione degli strumenti: dalla Nutrizionista, ad una Coach, ad una Community. Toccava a me metterli in pratica ma prima di tutto crederci.
 
Credere che le cose potevano effettivamente cambiare. Mi sono innamorata del processo. Oggi mi sento sulla giusta strada ed il bello è che ho appena iniziato. Sono grata alla vita di essermi scelta.”

SGProgram by Selene Genisella

SGProgram by Selene Genisella

Articoli correlati

Le storie di SGP

Giulia

09.06.2020

Leggi

Le storie di SGP

Miriana

10.11.2019

Leggi

Le storie di SGP

Elena

20.07.2021

Leggi

Articoli correlati